FANDOM


Piper Chapman è la protagonista della serie Orange is the New Black. È attualmente una detenuta del Penitenziario di Litchfield e viene interpretata dall'attrice Taylor Schilling.

Il personaggio di Piper è tratto dall'autrice di Orange is the new black: Da Manhattan al carcere: il mio anno dietro le sbarre, Piper Kerman

Personalità Modifica

Agli inizi della serie, Piper sembrerebbe essere una donna in un certo senso innocente, che si impegna nel comportarsi correttamente e che non aspira a finire nei guai con qualunque altra detenuta, trascorrendo silenziosamente la sua permanenza.

Tuttavia, nel corso della serie, spendendo sempre più tempo in prigione, viene rivelato un lato più oscuro di Piper; è crudele, viziata, santimoniosa e si comporterà da manipolatrice quando si tratterà di ottenere ciò che vuole, apparendo quasi come una donna senza cuore, come si può notare attraverso le sue interazioni con Brook Soso.

Piper ha anche l'abitudine di mostrarsi come autosufficiente, qualità che talvolta può essere attribuita alla sua solida educazione. Nonostante i suoi difetti personali, è spesso disposta a riflettere sulle azioni negative da lei compiute e correggere i difetti caratteriali evidenziati dalle sue compagne (per esempio, il comune riferimento al fatto che assuma spesso e volentieri un atteggiamento auto-indulgente).

Aspetto fisico Modifica

Piper ha i capelli biondi e gli occhi azzurri. Ha un tatuaggio dell'infinito sul fianco sinistro, un tatuaggio sul braccio sinistro in inchiostro bianco in cui c'è scritto "Trust no bitch" ("Non fidarti delle puttane"), un pesce tatuato sulla parte posteriore del collo e la cicatrice di una "finestra" sul braccio sinistro. È alta e snella, e così attinente al tipico stereotipo della donna perfetta che il suo soprannome in prigione diventa presto "Biondina". Ha anche altri soprannomi legati al suo aspetto fisico, come "Taylor Swift", "Lindsay Lohan", "Dente di leone" e "College".

Indossa il più delle volte una maglietta a maniche corte o abbigliamenti che tengono al caldo sotto la sua tuta arancione da detenuta, e nota che le ciabatte da lei create sembrano delle TOMS alla moda ("Non ero pronta"). Le poche eccezioni ci sono quando le viene concesso un permesso di congedo temporaneo, durante il quale indossa diversi capi d'abbigliamento, e quando avviene la grande infestazioni di cimici del letto, dove indossa la stessa uniforme blu che indossano tutte le altre.

Viene mostrato che quand'era più giovane (poco più di vent'anni) i capelli le arrivavano alla vita.

BiografiaModifica

Infanzia Modifica

Piper nasce il 7 giugno del 1981, alle 11:42 in Connecticut. Ha un fratello più grande e uno più piccolo. Suo fratello maggiore, Danny, viene definito "il figlio perfetto", ma non appare mai nel corso della serie. Suo fratello minore, Cal, viene considerato la "pecora nera" della famiglia.

I genitori di Piper sono ossessionati dall'apparenza e hanno proiettato questa loro ossessione nei propri figli; da bambina Piper scopre i tradimenti del padre ma ogni tentativo di discussione con la madre viene ignorato.

Si diploma allo Smith College. Durante quegli anni conosce la sua migliore amica, Polly Harper. Due anni dopo le due amiche fondano un'attività di fabbricazione di saponi, chiamata PoPi.

La vita con Alex Modifica

Cercando lavoro, dopo essersi diplomata al college, Piper incontra Alex Vause in un bar. Malgrado non avesse mai avuto un appuntamento con una donna prima d'allora, cominciarono presto ad avere una relazione. Innamorata e assetata di avventure, Piper non era infastidita dal fatto che la sua ragazza fosse una trafficante internazionale di droga. Viaggiarono per il mondo in lusso, e in un'occasione Piper ha acconsentito nel portare fino in Belgio una valigia con all'interno $50.000 ricavati dalla droga, per poi pentirsene subito dopo. Pur essendo inizialmente a disagio per aver compiuto lei stessa un atto criminoso, era contenta di troncare il suo lavoro da cameriera per viaggiare con Alex in posti lontani, come Bali, Cambodia e Belgio, vivendo degli entusiasmanti incentivi del commercio globale di droga.

Infine, Alex, disperata, pregò Piper di trafficare nuovamente. Piper si rifiutò e si lasciarono. Mentre Piper era pronta per andarsene e prendere un volo, Alex ricevette una telefonata, venendo a conoscenza del fatto che sua madre era morta. Implorò Piper di restare per darle un supporto emotivo durante il funerale, anche solo come un'amica, ma Piper si rifiutò e se ne andò comunque via. Piper si lasciò alle spalle la fine della relazione molto più velocemente di Alex, che aveva il cuore a pezzi sia per la rottura, sia per la morte della madre, per poi trovare rifugio nell'eroina per provare ad affrontare il dolore.

Piper ha presentato Alex a Polly mentre si frequentavano, ma la sua migliore amica disse apertamente che non le piaceva. Piper non ha presentato Alex alla sua famiglia, però, dimostrandosi più tardi sorpresi scoprendo che aveva avuto una relazione omosessuale, quando lei ha dovuto spiegare le circostanze della sua accusa.

La vita con Larry Modifica

Anni dopo, Piper incontrò Larry Bloom, un amico in comune di Polly e il futuro marito di Polly, Pete. Dopo aver rimproverato un senzatetto per non essersi preso cura del proprio cane, Piper venne morsa dall'animale. Usando una copia delle chiavi, irrompe nell'appartamento di Polly e Pete, trovando Larry seduto sul divano. Larry fu immediatamente attratto da lei e la aiutò a ripulirsi, legando inaspettatamente con lei. Si domandarono scherzosamente come mai Polly e Pete non avessero mai cercato di organizzare un appuntamento per loro, ma divenne presto evidente che nessuno pensa davvero che siano una coppia perfetta - neanche loro stessi.

Dopo le accuse, Larry si offrì di stare accanto a Piper per dirlo alla sua famiglia. Piper spiegò alla madre, orrificata, che a quei tempi fosse lesbica, ma che non lo era più, e lei stessa era atterrita nell'ammettere a sua nonna che non si era sentita a suo agio nel fare ciò che ha fatto per i soldi.

A un certo punto, poco prima della sua incarcerazione, ma dopo essere stata accusata, Piper ha avuto un allarme gravidanza. Divenne triste nel sapere che i risultati del test erano negativi, sebbene sapesse che non era una buona cosa essere incinte nella situazione in cui si trovava. Dopo aver trascorso una bella giornata in spiaggia, per avere bei ricordi dei suoi ultimi giorni di libertà, Piper stava leggendo libri sul come affrontare la vita di prigione, quando Larry fece inaspettatamente una proposta di matrimonio. Malgrado fosse sorpresa dal fatto che l'avrebbe fatto prima che lei se ne andasse, lui insistette dicendo che dovevano mantenere stabile la propria relazione. Accettò in lacrime la proposta, e concordò nel sposarsi dopo essere uscita di prigione.

Inizi della serie Modifica

Il giorno prima di partire per la prigione, Larry, Pete e Polly organizzarono per lei una festa di addio. Si scusò con Polly perché non sarebbe stata presente al suo Baby Shower, e le due scherzarono sul fatto che Piper avrebbe tenuto ordinate le sue sopracciglia anche dietro le sbarre. Più tardi, quella notte, lei e Larry decisero di fare sesso un'ultima volta prima di andarsene. Subito dopo aver iniziato, lei si scusò con Larry perché doveva andare in bagno e lui le disse che era bellissima. Nel bagno singhiozzò, realizzando che sarebbe dovuta andare in prigione. Quando uscì dal bagno, ricambiò il complimento di Larry e tornò a letto. Quando lui notò che lei aveva pianto, le disse di non pensarci e si limitarono a continuare a fare sesso ("Non ero pronta"). Il giorno dopo, Piper e Larry guidano fino a Litchfield perché lei si consegni.

Vita a Litchfield Modifica

Nel momento dell'incarcerazione, Piper ha 31 anni.

Prima stagioneModifica

Dopo essere arrivata a Litchfield, viene prima esaminata dall'agente Wanda Bell, fotografata da George Mendez e John Bennett, per poi essere portata in una cella temporanea da Lorna Morello, nella quale trascorre le sue prime notti assieme ad Anita DeMarco, Rosa e Nicky Nichols. Durante il suo primo pranzo si siede allo stesso tavolo di Nicky, Lorna e Yoga Jones e inizia a stringere amicizia con loro. Sebbene Piper provi con impegno a non fare un torto a nessuno, ha la cattiva abitudine di dire cose sbagliate nel momento sbagliato. Red, per esempio, è la prima persona vittima delle sue parole poco pensate e, offesa, rifiuta di offrire a Chapman qualsiasi pasto, dal momento che dirige la cucina della prigione.

Oltre ad aver insultato il cibo di fronte alla cuoca, il primo giorno di prigione Piper scopre che Alex Vause, la sua ex, è in prigione con lei e che avrebbe dovuto avere a che fare con la persona responsabile della sua incarcerazione. Malgrado Alex voglia riprendere a comunicare con lei, Piper sceglie di evitarla, sebbene Piper le offra di nascosto del cibo. Nel frattempo Piper trova un modo per riappacificarsi con Red dopo aver insultato il suo cibo, creando una pomata per aiutarla con i suoi problemi alla schiena. Il suo supervisore, Healy, si interessa presto a Piper poiché ha un fidanzato e appartiene ad un ceto medio-alto, cosa che lo porta a pensare di poterla usare come una marionetta. Durante le elezioni del consiglio delle prigioniere, viene scelta per un posto, pur non essendosi neanche candidata, il che rende Pennsatucky, una detenuta fanatica religiosa che si è candidata a sua volta per il WAC, furiosa nei suoi confronti. Piper attira subito le attenzioni di Suzanne "Occhi Pazzi" Warren, che sembra non capire che i suoi sentimenti non vengono ricambiati. Quando Piper cerca di chiarire le cose, Suzanne le fa visita durante la notte e urina sul pavimento della sua cella.

Piper chiede a Larry di chiedere a suo padre, nonché suo avvocato, Howard, di scoprire se è stata davvero Alex a fare il suo nome. Sebbene Alex l'abbia nominata come se fosse stata un oggetto, Howard convince Larry a mentire a Piper e dirle che non è stata lei, in modo da evitare che Piper compia qualcosa di azzardato, prolungando così la sua sentenza. Credendo di essersi comportata da insensibile nei confronti di Alex per averla ignorata, Piper si riappacifica con Alex e tornano ad essere amiche. Quando lei ed Alex ballano alla festa di addio di Taystee in un modo "sessualmente provocante", Pennsatucky lo racconta ad Healy che, sentendosi tradito da Piper ed essendo profondamente omofobico, la manda in isolamento.

Quando Piper ne esce, lei ed Alex fanno sesso. Ciò che loro non sanno è che mentre Piper era in isolamento, Healy aveva chiamato Larry per dirgli che lo stava tradendo con Alex. Mentre Pennsatucky inizia a comportarsi come se fosse una guaritrice scelta da Dio, Alex comincia a farle credere di poter davvero guarire le persone, con l'aiuto di WatsonBig Boo e Piper, cosa che la porta ad attaccare una ragazza disabile credendo di poterla guarire e portandola quindi ad essere trasferita in Psichiatria. Piper inizia a sentirsi in colpa sentendo da Suzanne come sia orribile Psichiatria e convince Caputo a ri-trasferirla, poiché la colpevole è lei.

Dopo che Larry la ignora per un paio di settimane, Piper riesce a comunicare con lui e scopre che lui sa del tradimento. Arrabbiato, Larry le dice che Alex ha fatto il suo nome. Realizzando che Larry e lei hanno poche possibilità di sistemare il rapporto e che Alex sia l'unica persona che le rimane, Piper sembrerebbe perdonare Alex, per sua sorpresa. Nel frattempo, nel tentativo di riappacificarsi con Pennsatucky dopo averla mandata in Psichiatria, Piper accetta di essere battezzata. Quando si ritrova davanti la vasca della lavanderia che sarebbe dovuta essere la sua piscina battesimale, Piper si tira indietro. Pennsatucky si sente irrispettata e decide che deve uccidere Piper. Lei, Leanne e Angie la minacciano nelle docce con la lama di un rasoio unita a uno spazzolino. Prima che siano in grado di farle male, una guardia grida a loro di andarsene perché non è il bagno a loro assegnato. Infine, durante la Parata Natalizia, se ne va per uscire fuori, dove Pennsatucky la blocca in un angolo e tenta di infilzarla con un crocifisso di legno dalla punta intagliata. Sebbene Healy assista al combattimento e senta Piper gridare aiuto, le ignora e se ne va. Ricorrendo ai consigli di Taystee, Poussey,  Cindy e Janae, disarma e prende a botte Pennsatucky. Si vede Piper perdere il controllo e picchiare Pennsatucky, a terra, ancora e ancora, con sangue e denti rotti che si spargono nella neve intorno a loro.

Seconda stagioneModifica

La seconda stagione si apre con Piper che viene tirata fuori dall'Isolamento, da guardie che ignorano le sue domande furtive. Viene spinta in un furgone, per essere trasportata assieme ad altre diverse detenute in un luogo sconosciuto. Quando il furgone inizia finalmente a fermarsi, Piper realizza che stanno per salire su un aeroplano. Le guardie continuano a ignorare le domande da lei fatte, in preda al panico. Viene costretta a salire sull'areo e viene fatta sedere vicino a Lolly Whitehill, che viene scioccata dalla storia raccontatale da Piper su come abbia picchiato Pennsatucky. Mentre l'areo atterra, capisce di essersi fermata a Chicago e arriva da sola alla conclusione che sia stata trasferita per aver ucciso Pennsatucky. Arriva al Metropolitan Detention Center, una struttura di massima sicurezza, e cerca di adattarsi al nuovo ambiente. Viene messa in cella con quattro donne, AraceliJoyce, Mazall e Hill, provocando da subito la loro rabbia schiacciando inavvertitamente il loro scarafaggio, che avevano addestrato per trasportare sigarette. Un giorno vede Alex nel cortile e persuade un detenuto maschio a organizzare per loro un incontro, ricompensandolo con le sue mutandine. Questo incidente servirà poi da spunto per il suo business di mutandine in prigione che avrà ideato nella terza stagione.

Piper scopre che lei è a Chicago per testimoniare in un processo ciò che riguardasse i fatti compiuti dal capo della droga di Alex, Kubra Balik, e che la permanenza era temporanea. Alex spinge Piper a mentire su Kubra, perché Alex teme che lui si possa vendicare. Tuttavia, Piper vorrebbe dire la verità. Vediamo diversi flashback di Piper durante la sua infanzia, che danno un'idea del suo passato complicato. Piper incontra il suo avvocato, il padre di Larry, Howard, che le suggerisce fortemente di dire la verità. Nel furgone, mentre si avviavano al processo, Alex richiede un'ultima volta a Piper che lei mentisse riguardo Kubra, dicendo che lei (Alex) sarebbe stata fregata se non avessero entrambe raccontato la stessa versione dei fatti.

Piper si arrende e mente sotto giuramento durante il processo. In seguito, Howard se ne lava le mani. Alex quindi informa Piper che, sebbene Alex avesse programmato di mentire, ha invece detto la verità, giustificandosi con un "È accaduto tutto così in fretta", cosa che lascia Piper in balia della corte. Piper ora dovrà affrontare le conseguenze della sua falsa testimonianza e trascorrere tempo aggiuntivo in carcere. Piper grida furiosamente ad Alex, che viene lasciata uscire di prigione, apparentemente per essere rilasciata.

Piper non viene più vista fino all'episodio 3, nel quale ritorna a Litchfield. Viene messa nella stessa stanza di quando è arrivata la prima volta. A pranzo, parla di Alex con Nicky, della sua paranoia che tutti continuino a guardarla e si confessano l'un l'altra la loro mancanza. Piper conforta Brook Soso, una nuova detenuta, perché il suo piangere di notte disturbava il sonno delle altre detenute. Si rifiuta di chiamare Brook per il suo cognome perché "non riuscirebbe a dirlo senza ridere". Il giorno dopo, minaccia Brook per essersi sdraiata sul suo letto, affermando di essere "un lupo solitario che morde la gola dell'agnello", interrompendo così le advances amichevoli di Brook e lasciandola perplessa per la durezza delle parole. Piper viene vista ancora una volta interagire con Suzanne Warren, ringraziandola profondamente per aver fatto sembrare una lotta quella tra Pennsatucky (vediamo un flashback che spiega come, mentre Piper stava picchiando Pennsatucky, Suzanne sia uscita dall'edificio e, in crisi psicotica, abbia picchiato Piper, credendo che fosse sua madre. Quindi lei se n'è andata, e Piper e Pennsatucky vengono ritrovate nella neve in stato di incoscienza). Sotto l'influenza di Vee, Suzanne rifiuta l'offerta di Piper di guardare un film insieme, lasciando Piper confusa, mentre Suzanne se ne va con Vee.

Quando Piper scopra che sua nonna paterna è malata e sta morendo, si rattrista molto e richiede immediatamente un permesso, sebbene lei, come gli altri, sappia che le possibilità di riceverne uno siano molto scarse. Mentre aspettava di ricevere una risposta da Healy a riguardo, Piper sviluppa un progetto per il Giornale del Carcere, che usa come una copertura per l'amministrazione mentre lei investiga sulla prigione e sulla corruzione di Fig – appropriazione indebita dei soldi per la campagna politica di suo marito Jason – per il reporter Andrew Nance. Lavora per il giornale chiamato "The Big House Bugle", con Morello, Daya e Flaca, e viene ben accettato persino da Healy, Caputo e le guardie.

Inaspettatamente, le viene concesso il permesso, e pur iniziando a provare alcuni rimorsi e pensando per un momento di rifiutarlo per accontentare le altre detenute, Piper decide di accettare. Tuttavia, è in ritardo di un giorno, poiché sua nonna è morta poco dopo che le venisse approvato il permesso. Datele 48 ore di libertà, benché sotto rigide regole, Piper incontra Cal e Larry. Alla veglia di sua nonna, Piper si sente infastidita da ciò che ha sentito dagli amici di famiglia e da suo padre, il quale, fino ad allora, non le aveva mai fatto visita in prigione. Prova a fare sesso con Larry nel bagno, finché lui non le dice che è andato a letto con un'altra che lei conosce. La coppia decide di concludere ufficialmente il rapporto. Al funerale del giorno dopo, suo fratello sposa la sua fidanzata Neri, in una cerimonia a sorpresa. Dopo aver sentito diversi commenti provenienti dalle persone al funerale che facevano confronti tra la "nuova lei" e la "vecchia lei", Piper esce e si beve qualcosa per strada. Va quindi al negozio di Red, come lei le aveva chiesto di fare, scoprendo amaramente che era chiuso e sul lastrico. Quando ritorna a Litchfield, il giorno dopo, mente a Red dicendole che fosse aperto e che ci fosse molta fila, in modo da non farla preoccupare ulteriormente.

Al suo ritorno, sebbene inizialmente non le importi entrare nei dettagli, si chiede chi potrebbe mai essere la donna con cui Larry è andato a letto. Lo chiama e glielo chiede attraverso la segreteria telefonica, e la sua amica Polly più tardi va a farle visita. Durante la loro breve conversazione, Piper diventa immediatamente sospettosa e, sebbene non abbia avuto informazioni esplicite, capisce che è lei la donna di cui parlava. Come per comunicare a Polly che "lei sapeva", chiede alla cognata Neri di lasciare una busta piena di feci, dopo averle fatto prendere fuoco, sulla soglia di casa di Polly – uno scherzo che Polly le aveva spiegato anni prima, così Polly capisce subito chi fosse il mittente. Dopo che Polly e Larry decidono di stare insieme, vanno a visitare Piper in prigione e chiedono la sua benedizione. Piper si rifiuta.

Probabilmente a causa del giornale, dei suoi legami con Andrew e Larry, che era in possesso di diverse storie riguardanti la vita di Piper in prigione, Fig la prende di mira e cerca di farla trasferire in Virginia, sebbene Healy insista con il fatto che lei e una dozzina di altre ragazze siano state selezionate casualmente per essere mandate via da Litchfield, a causa del sovraffollamento. Durante un blackout della prigione, per via della tempesta tropicale Wanda, Piper sfrutta l'assenza di Fig per intrufolarsi nel suo ufficio, per poi venir scoperta da Caputo mentre sta per uscire con dei fascicoli e dei documenti. Caputo la spedisce in Isolamento, ma infine va ad incontrarla, chiedendole dettagli sul caso contro di lei. Lei promette di aiutarlo a cacciare Fig, e persino a fare in modo che sia lui ad ottenere il controllo della prigione, se lui ferma il trasferimento in Virginia. Lui accetta e consegna immediatamente i documenti al direttore, in tal modo Caputo diventa assistente del direttore, rimpiazzando Fig.

Nel frattempo, Piper ricomincia a comunicare con Alex, malgrado il suo tradimento. Lei si preoccupa per la sua vita, quando scopre che Kubra è stato rilasciato grazie all'invalidazione del processo e che ora potrebbe star cercando Alex per avergli voltato le spalle. Si vedono per la prima volta di persona a Chicago, quando Alex va a farle visita. Alex dice a Piper che deve dormire con una pistola a causa della sua paranoia, e che il nome del suo agente di sorveglianza sembra essere uno scherzo – informazione che Piper utilizza, dicendo a Polly di informare l'agente di Alex, David Crockett, su ciò che Alex le aveva appena detto, in modo tale che Alex venisse rispedita in prigione per violazione della libertà vigilata, affinché fosse al sicuro e per evitare che cercasse di scappare dalla città.

Terza stagioneModifica

Nella terza stagione, viene mostrato il suo lato più oscuro e manipolatore, quando istituisce un business nel quale vende intimo precedentemente indossato dalle detenute, per due giorni o più, e passato a una guardia, che lo lascia a Cal, il quale lo vende online, per tenere i soldi per sé. Incontra Stella Carlin che diventa sua "amica con benefici" e infine il partner in business di Piper, dopo che Alex si tira fuori dal business delle mutandine. Presto, le indossatrici di mutandine di Piper, guidate da Flaca, realizzano quanti soldi si stiano perdendo e si rifiutano di lavorare fino a quando non avranno una paga più giusta. Dopo aver preso consigli da Red, Piper realizza che ha bisogno di pagarle. Mentre cerca un cellulare per ottenere la carta per mantenere attivo il suo business, trova diversi oggetti illegali di contrabbando, come un coltello fatto di caramelle, un accendino, sigarette e marjiuana. Dopo aver eseguito il processo per versare i soldi nei loro conti, Piper riunisce tutte le indossatrici di mutandine e dà loro la buona notizia. Decide poi di licenziare Flaca, come esempio per coloro che osano andarle contro o ribellarsi. Più tardi, Flaca la implora per avere indietro il suo lavoro, dicendole - fatto vero - che sua madre fosse malata, portando Piper a riassumerla, ma con una paga inferiore rispetto alle altre. Tuttavia, quando Cal le dice che i soldi sono scomparsi, Piper incolpa automaticamente Flaca, perché lei era nella biblioteca quando Piper stava usando il suo cellulare per pagare le detenute. Scopre piuttosto velocemente che in realtà non è stata Flaca, ma Stella Carlin, che le ha rubato i soldi in un disperato tentativo di avere qualcosa prima di uscire fuori di prigione, entro i pochi giorni successivi. Piper quindi raccoglie tutti gli oggetti di contrabbando che aveva trovato durante la ricerca del cellulare e li nasconde nella cella di Stella. Nasconde anche il cacciavite che ha usato durante la lotta con Pennsatucky in "Non puoi guarire un pazzo", scusandosi tranquillamente con Boo per aver dato via il suo dildo, ma dicendo che avrebbe provveduto, e Boo risponde che è stato davvero qualcosa di spietato quello che ha fatto a Stella. Piper quindi se ne va, facendo capire che non bisogna scherzare con lei, sentendosi ormai potente e pericolosa.

Alla fine di questa stagione, Piper ha già trascorso a Litchfield quasi 9 mesi e le rimangono ancora dai 6 ai 12 mesi.

Quarta stagione Modifica

Dopo aver mandato Stella in Massima Sicurezza alla fine della terza stagione, Piper crede che ora le altre detenute abbiano paura di lei e, di conseguenza, gonfia a dismisura il suo ego. Flaca dice a una delle nuove detenute, Ouija, che Piper è "la jefa", ovvero "il capo", sebbene non sia chiaro se lo intendesse davvero o se volesse semplicemente che Piper diventasse un loro obiettivo. In diversi casi vediamo Piper ricevere trattamenti speciali dalle prigioniere (come un toast extra, precedenza ai telefoni) che supportano questa affermazione, malgrado Piper non sembri tanto sicura di sapere come gestire il suo nuovo status. Red le dice che ha bisogno di protezione, poiché un leader senza copertura è più facilmente soggetto agli attacchi delle altre. Assume una nuova detenuta, e compagna di cella, Stephanie Hapakuka, per seguirla ovunque vada, cosa che Stephanie accetta malvolentieri.

Dopo che Ruiz ha raggiunto il ruolo di leader delle nuove detenute Dominicane, inizia a fare concorrenza al business di vendita di mutandine di Piper e inizia a rubarle impiegate, attirandole con ricompense migliori. Piper, turbata, ne discute con Piscatella, etichettandola come "attività da gang", e lo incoraggia a iniziare una task-force composta dalle detenute per controllarle. Al primo incontro, delle detenute bianche razziste si riuniscono e formano velocemente il gruppo del Potere Bianco, spaventando Piper; tuttavia va d'accordo con loro per un breve periodo, per proteggersi le spalle. Il gruppo del Potere Bianco scopre il business segreto di Ruiz e Piper ha paura che questo venga ricollegato al proprio business. Nasconde mutandine nella cella di Ruiz per incastrarla e, invece di essere punita con un breve periodo in Isolamento, a Ruiz vengono dati dai 3 ai 5 ulteriori anni di prigione. Ruiz, furiosa e devastata, promette di "seppellire" Piper per ciò che ha fatto.

Dopo che è stato scoperto il business di mutandine di Ruiz, le guardie cominciano l'umiliante abitudine di fermare detenute e forzarle a calarsi i pantaloni, per vedere se indossano o meno l'intimo della Whispers. L'iniziativa diventa ancora più scandalosa quando gli agenti scelgono di sottoporre ai controlli solo le detenute di colore. Un giorno, Piper è con Hapakuka e Big Boo, quando vengono fermate assieme a tutte le detenute dell'area. Vanno nel panico, poiché tutte e tre indossano le mutandine della Whispers. Piper e Big Boo vengono però lasciate passare senza controlli, ma Hapakuka, originaria delle Hawaii, viene costretta a togliersi i pantaloni. Piper guarda la scena, con i sensi di colpa, ma la sua nuova alleanza con il gruppo del Potere Bianco poteva rimpiazzare Stephanie, portandola per cui ad abbandonarla, dicendo "Non posso aiutarti, ma faccio il tifo per te." Stephanie viene lasciata sola e completamente vulnerabile e viene etichettata dal gruppo di Ruize come una simpatizzante dei bianchi, per il fatto che lavorasse per Piper.

Lentamente, Piper diventa sempre più disillusa e disgustata dal comportamento del gruppo del Potere Bianco e ne prende le distanze. Tuttavia, anche i suoi vecchi amici si sono allontanati da lei per via della compagnia con cui stava. Alla festa di bentornato di Nicky, Piper prova a parlare alle sue vecchie amiche, ma, sebbene non la ignorino direttamente, si comportano in modo disinteressato nei suoi confronti e fanno capire che non si ritrovano d'accordo con il comportamento che ha adottato. Piper si avvicina a Stephanie e prova a scusarsi per averla abbandonata. Stephanie si comporta come se potesse perdonarla, chiedendole di andare in un posto più tranquillo per parlare. Porta Piper davanti a un'entrata che porta alla cucina. Mentre si trovano lì, le ragazze di Ruiz assalgono Piper e Stephanie la osserva freddamente, ripetendo le precedenti parole di Piper: Non posso aiutarti, ma faccio il tifo per te.

Le ragazze di Ruiz la trascinano nella cucina e davanti ai fornelli, con la fiamma accesa. Ruiz prende a pugni Piper, poi afferra il suo braccio e lo marchia con una svastica, usando un attrezzo da cucina in ferro, precedentemente reso incandescente dalla fiamma.

Piper ne rimane traumatizzata e ha problemi a comportarsi normalmente il giorno successivo. Red nota che il suo braccio sanguina e le chiede di vedere la ferita. Lei, Alex e Norma riportano Piper in cucina e creano ulteriori marchi sulla svastica, facendole prendere la forma di una finestra.

Realizzando che veniva costantemente coinvolta nelle terribili azioni delle altre detenute, Piper cambia notevolmente dopo aver ricevuto il marchio, e diventa una persona molto più calma e dall'atteggiamento più amichevole, riflettendo anche sul suo comportamento scorretto nei confronti di Alex, con la quale si scusa profondamente durante la sua ri-marchiatura a fuoco.

Piper diventa consapevole delle ingiustizie compiute dalle guardie nel trattare le detenute e infine si unisce a Blanca Flores, restando in piedi sul tavolo della mensa, alla quale è stato ordinato di rimanerci per diversi giorni. Piper aiuta Alex a elaborare il suo senso di colpa per aver ucciso Aydin Bayat e la aiuta a recuperare i bigliettini che ha lasciato in giro per la prigione. Si riuniscono a livello romantico una volta che hanno imparato a comunicare di nuovo. Quando il resto delle detenute scatena una rivolta per la morte di Poussey Washington, Piper e Alex non si uniscono a loro, ma tornano nel proprio dormitorio.

Quinta stagione Modifica

All'inizio di questa stagione, lei prova a stare lontana dai guai e ad evitare la rivolta, tuttavia tale atteggiamento non dura a lungo e si unisce infine a Taystee, Black Cindy, Watson ed Alison Abdullah e le aiuta a recuperare i "doni" – Hot Cheetos e Takis – offerti loro dal governatore, a cui poi diedero fuoco davanti alla prigione. Nell'ottavo episodio, lei assisteva al discorso di negoziazione con Fig, tuttavia tutto finisce male quando Fig scopre che Humphrey è stato sparato. Dopo che Piscatella entra in prigione, finisce per essere rapita da lui assieme a Nicky, Big Boo, Alex e Flores e vengono poi chiuse in una stanza per assistere alle torture da lui inflitte a Red.

Una volta uscite di lì, lei e le altre si nascondono nel rifugio di Frieda e Piper si mostra preoccupata per la salute di Alex, avendo un braccio spezzato. Piper esce dal rifugio temporaneamente per cercare qualcosa che possa essere d'aiuto ad Alex, e recupera i suoi occhiali. Nella scena precedente, viene mostrato il flashback che racconta la storia dietro al pesce tatuato sulla nuca di Piper, che dovrebbe rappresentare la "bellezza"; in risposta al quale Alex si fa tatuare "Love is pain" ("L'amore è dolore").

Una volta tornata, Piper, inaspettatamente, fa ad Alex la proposta di matrimonio. Alex scherza sul suo tempismo, e nel frattempo avvertono che agenti in tenuta antisommossa sono entrati nell'edificio, con lo scopo di fermare la rivolta e bloccare ogni detenuta. 

E, come per dare suspense al finale, le detenute rimanenti nella piscina abbandonata, ovvero Piper, Alex, Nicky, Gloria, Red, Taystee, Cindy, Suzanne, Blanca e Frieda si tengono per mano, aspettando l'inevitabile irruzione di ufficiali armati, senza sapere se ne usciranno mai vive.

Guida alle Detenute
Sobborghi Piper Chapman  •  Alex Vause  •  Galina Reznikov  •  Lorna Morello  •  Nicky Nichols  •  Tiffany Doggett  •  Brook Soso  •  Angie Rice  •  Norma Romano  •  Carrie Black  •  Gina Murphy  • Anita DeMarco  •  Maureen Kukudio  •  Leanne Taylor  •  Erica Jones  •  Frieda Berlin   •  Helen Van Maele  •  Kasey Sankey  •  Stephanie Hapakuka  •  Alana Dwight  •  Jennifer Digori  •  Brandy Epps  •  Loretta Fisher  •  Rhea Boyle  •  Shelly Ginsberg  •  Danita  •  Voth  •  White Cindy  •  Linda Ferguson  •  Jane Ingalls  •  Judy King  •  Lolly Whitehill  •  Sarah Rice  •  Rosa Cisneros  •  Jimmy Cavanaugh  •  Taslitz  •  Tricia Miller  •  Mercy Valduto  •  Mei Chang  •  Stella Carlin
Ghetto Suzanne Warren  •  Tasha Jefferson  •  Sophia Burset  •  Cindy Hayes  •  Janae Watson  •  Alison Abdullah  •  Irma Lerman  •  Reema Pell  •  Jeanie Babson  •  Jayne Cooke  •  Poussey Washington  •  Yvonne Parker  •  Claudette Pelage
Harlem spagnolo Dayanara Diaz  •  Maria Ruiz  •  Blanca Flores  •  Marisol Gonzales  •  Gloria Mendoza  •  Carmen Aziza  •  Gerrman  •  Ramona Contrares  •  Cabrera  •  Michelle Carreras  •  Maritza Ramos  •  Lea Guerrera  •  Annie Valdez  •  Aleida Diaz